Posts contrassegnato dai tag ‘Elvis Presley’

“Hound Dog” è un brano scritto da Jerry Leiber e Mike Stoller. Fu registrato per primo da Willie Mae “Big Mama” Thornton il 13 agosto 1952 a Los Angeles ed uscì a febbraio del 1953. “Hound Dog” fu l’unico successo di Thornton, rimanendo 14 settimane nella classifica R&B, tra cui sette alla posizione numero 1. Il brano è stato registrato più di 250 volte, ed è uno dei più famosi nella storia del rock and roll. La versione più conosciuta è questa di Presley, registrata nel 1956, che ha raggiunto la diciannovesima posizione nella classifica delle 500 migliori canzoni di tutti i tempi secondo la rivista “Rolling Stone”. La versione di Presley, che si stima abbia venduto 10 milioni di copie, ha rappresentato il suo più grande successo di vendite ed è considerato “un emblema della rivoluzione del rock and roll”

“Hound Dog” is a song written by Jerry Leiber and Mike Stoller. It was originally recorded by Willie Mae “Big Mama” Thornton on August 13, 1952 in Los Angeles and released in February 1953. “Hound Dog” was Thornton’s only hit record, spending 14 weeks in the R&B charts, including seven weeks at #1. The song has been recorded more than 250 times, and is one of the best known Rock and Roll songs. The best-known version is this July 1956 recording by Elvis Presley that is ranked no. 19 on Rolling Stone magazine’s list of The 500 Greatest Songs of All Time. Presley’s version, which sold an estimated 10 million copies globally, was his best-selling song, and “an emblem of the rock ‘n’ roll revolution”

Annunci

Considerando che Yesterday è la canzone che vanta il maggior numero di cover, con più di 1.600 versioni registrate, non potevo non postare questa versione live del Re del Rock and Roll

Bridge over Troubled Water, singolo di punta dell’omonimo disco,  raggiunse la vetta delle classifiche statunitensi il 28 febbraio 1970 rimanendovi per sei settimane prima di essere rimpiazzata da Let it Be. Annoverato al 47esimo posto della lista delle 500 migliori canzoni di sempre secondo la rivista “Rolling Stone”, il brano è stato insignito del Grammy Awards per la Migliore canzone dell’anno nel 1971

La leggenda vuole che sia stato Johnny Cash a suggerire a Carl Perkins il titolo della canzone: le “scarpe di camoscio blu” erano quelle di un aviatore nero che il cantautore americano aveva conosciuto durante il servizio militare in Germania