Archivio per la categoria ‘Live’

“Basket Case” è un brano della rock band Green Day. E’ la settima traccia ed il terzo singolo del loro terzo album da studio, Dookie (1995). Il brano è rimasto cinque settimane al vertice della classifica delle migliori canzoni rock contemporanee. Questa cover acustica è stata eseguita nel 2012 durante il programma “Jimmy Kimmel Live!”

“Basket Case” is a song by the American punk rock band Green Day. It is the seventh track and third single from their third studio album, Dookie (1994). The song spent five weeks at the top of the Modern Rock Tracks chart. This acoustic cover was performed in 2012 at the show “Jimmy Kimmel Live!”

Chris Cornell ha partecipato ad un duetto come ospite durante lo show da tutto esaurito di Yusuf (conosciuto in precedenza come Cat Stevens) all’ Pantages Theatre di Hollywood ad ottobre dello scorso anno. I due si sono cimentati in una delicata versione del classico di Cat Stevens “Wild World” del 1970. Cornell è deceduto pochi giorni fa all’età di 52 anni a Detroit, nel mezzo del tour nordamericano con i Soundgarden

Chris Cornell made an special guest appearance as part of Yusuf’s (formerly known as Cat Stevens) sold out show at Hollywood Pantages Theatre in October last year. The duo launched into a delicate take of the 1970 Cat Stevens classic Wild WorldCornell passed away few days ago at the age of 52 in Detroit, in the middle of a sold out North American tour with Soundgarden.  

“I’m on Fire” è un brano scritto e interpretato da Bruce Springsteen. Uscito nel 1985, è stato il quarto singolo estratto dall’album “Born in the USA”. Il brano fu registrato nel Febbraio del 1982 durante la prima fase di sessioni dell’album e raggiunse la posizione N.6 nella classifica dei singoli di Billboard all’inizio del 1985. Il video iniziò a girare a metà aprile dello stesso anno passando in rotazione su MTV e successivamente, sul medesimo canale musicale, vinse il premio per il miglior video di un artista maschile di quell’anno. I Mumford & Sons hanno suonato questo pezzo durante il loro Summer Stampede tour nel 2013

“I’m on Fire” is a song written and performed by Bruce Springsteen. Released in 1985, it was the fourth single from his album “Born in the USA”. The song was recorded in February 1982 during the first wave of Born in the U.S.A. sessions and peaked at #6 on the Billboard Hot 100 pop singles charts in early 1985. The video began airing in mid-April, received extensive MTV airplay, and later in the year won the MTV Video Music Award for Best Male Video. Mumford & Sons performed this song in concert as part of their Summer Stampede 2013 tour

Per Jack Savoretti la critica musicale ha creato paragoni ingombranti con Paul Simon e Bob Dylan. Ora il giovane cantautore inglese risponde con un’intensa versione di un brano non molto noto del repertorio del grande cantautore americano intitolato “Nobody ‘Cept You” che Dylan compose nel 1973 durante le session per l’album “Planet Waves”. Il brano fu però pubblicato ufficialmente solo nel 1991 all’interno della raccolta “The Bootleg Series, Vol 1-3: Rare & Unreleased 1961-1991”.
Davvero splendida la versione realizzata dal giovane Jack, che a 32 anni sta ottenendo finalmente la giusta attenzione dal pubblico. Oltre alla ruvida voce del cantante colpisce in questo video anche il delicato arrangiamento d’archi realizzato dal The Cosmopolitan Quartet.
Jack Savoretti – nato a Londra da padre genovese e madre tedesco-polacca – ha finora pubblicato quattro album ottimamente accolti dalla critica e due anni fa ha tenuto il suo primo tour in Italia. La cover di “Nobody ‘cept you” ha fatto parte dell’ultimo album di Savoretti, ” Written in Scars”, uscito lo scorso anno.

About Jack Savoretti music critics have created cumbersome comparisons with Paul Simon and Bob Dylan. Now the young British singer responds with an intense version of a not very well-known song of the repertoire of the great American songwriter titled “Nobody ‘Cept You” that Dylan composed in 1973 during the sessions for the album Planet Waves. The song, however, was officially published in 1991 in the collection “The Bootleg Series, Vol 1-3: Rare & Unreleased 1961-1991”.
It’s really beautiful this cover created by the young Jack, who at 32 years is finally getting the right attention from the public. In addition to the rough voice of the singer in this video also it affects the delicate string arrangement made by The Cosmopolitan Quartet.
Jack Savoretti – born in London to Genoa father and German-Polish mother – has so far released four albums well received by critics and two years ago held its first tour in Italy. The cover of “Nobody ‘cept you” has been part of the last Savoretti album, “Written in Scars”, released last year.

E’ la seconda volta in cui inserisco un video nel quale i protagonisti sono gente comune che effettua una cover di un brano (nel primo caso, con modalità differente, la canzone scelta è stata Paranoid Android dei Radiohead). In questo caso mille musicisti suonano Learn to Fly dei Foo Fighters per chiedere a Dave Grohl di venire a suonare in Italia a Cesena

It’s the second time that I place a video in which the protagonists are ordinary people doing a cover song (the first time, in a different way, the song choice was paranoid android by Radiohead). In this case one thousand musicians play Learn to Fly by Foo Fighters to Ask Dave Grohl to come and play in Cesena, Italy

La risposta di Grohl (in italiano)

Grohl’s answer (in Italian)

 

Ringraziamenti durante il concerto

Thanks during the show

David Gray (nato il 13 giugno 1968) è un cantautore inglese. Gray incise il suo primo album nel 1993 e ricevette attenzione mondiale dopo la pubblicazione di “White Ladder” sei anni dopo. Quello fu il primo dei tre successi nella classifica inglese in sei anni per Gray, gli ultimi due dei quali arrivarono tra i primi 17 anche negli Stati Uniti. Ha ricevuto 4 nomination ai Brit Awards – due volte per miglior artista maschile. E’ stato uno dei membri della band “Venus in Furs”, formata nel 1998 per il film “Velvet Goldmine” (La band prese il nome dall’omonimo brano dei Velvet Underground). Il gruppo includeva anche Thom Yorke e Jonny Greenwood dei Radiohead, Andy Mackay dei Roxy Music e Bernard Bulter degli Suede

David Gray (born 13 June 1968) is an English singer-songwriter. Gray released his first studio album in 1993 and received worldwide attention after the release of “White Ladder” six years later. It was the first of three UK Chart-toppers in six years for Gray, the latter two of which also made the Top 17 in the US. He has been nominated for four Brit Awards – twice for Best British Male. He was one of the members of the band “Venus in Furs”formed in 1998 for the film “Velvet Goldmine” (The band was named after the Velvet Underground song “Venus in Furs”).  The band also included Thom Yorke and Jonny Greenwood of Radiohead, Andy Mackay of Roxy Music and Bernard Butler of Suede.

 

Questo brano, pubblicato nell’ottobre del 1971, precede l’uscita del primo album della PFM, “Storia di un minuto”. Ian Scott Anderson (Dunfermline, 10 agosto 1947) è un polistrumentista, compositore e cantante britannico, flautista, voce e leader del gruppo rock progressivo Jethro Tull. E’ diventato famoso anche per la tendenza a suonare il flauto stando su una gamba sola.

This song, published in October 1971, precedes the release of the first album of PFM, “Storia di un minuto.” Ian Scott Anderson (Dunfermline, August 10, 1947) is a multi-instrumentalist, composer and British singer, flute player, voice and leader of the progressive rock band Jethro Tull. He became famous also for the tendency to stand on one leg while playing the flute.