Posts contrassegnato dai tag ‘Modena City Ramblers’

“Bella ciao” è un canto popolare italiano ottocentesco, d’origine emiliano-romagnola, diventato celeberrimo durante la Resistenza perché fu idealmente associato al Movimento partigiano italiano. Questa versione dei modenesi MCR è una delle meglio riuscite. Nel video si susseguono la versione in studio e il live romano di piazza San Giovanni

Annunci

Uno dei capolavori di Guccini reinterpretato da due dei migliori gruppi folk-rock italiani. Questa versione è del 1996 ed appartiene all’album “La grande famiglia”. Il brano è riarrangiato e si notano due riff strumentali, uno tratto da “transmetropolitan” dei Pogues e l’altro da un’aria tradizionale irlandese di origine non nota.

One of the masterpieces by Guccini reinterpreted by two of the best Italian folk-rock bands. This cover is dated 1996 and belongs to the album “La grande famiglia.” The song is rearranged and you can hear two instrumental riff, one from “Transmetropolitan” by The Pogues and the other from a traditional Irish music of unknown origin.

Questa canzone è contenuta nell’album dei Modena City Ramblers “Riportando tutto a casa”, uno dei lavori più significativi della musica italiana degli anni ’90. Bob Geldof è noto per essere stato nel 1985 il promotore del progetto Band Aid, poi sfociato nell’organizzazione del famosissimo concerto benefico Live Aid

This song is included in the album of Modena City Ramblers “Riportando tutto a casa,” one of the most significant works of Italian music of the 90s. Bob Geldof is known to have been in 1985 the promoter of project Band Aid, then culminated in the organization of the famous Live Aid charity concert